Archive for febbraio 2013

Modello Genova: Valorizzare la differenziata

di Federico Valerio, tratto da http://federico-valerio.blogspot.it/
balle2A Genova, da qualche mese  è entrato in funzione un impianto di valorizzazione dei Materiali Post Consumo che molti cittadini ed aziende del capoluogo ligure differenziano alla fonte.

La valorizzazione avviene con trattamenti meccanici ed elettromagnetici e riguarda la raccolta differenziata dei cassonetti bianchi, in cui si deve conferire solo carta e cartoni e dei cassonetti gialli, in cui si devono conferire gli imballaggi in plastica e lattine per alimenti e bevande.

L’impianto occupa una superfice di 3.000 metri quadrati ed  è collocato in Val Polcevera, presso Genova Bolzaneto.

Il sistema di selezione prevede due diverse linee di trattamento.

Una linea separa la carta dal cartone e la valorizzazione riguarda il cartone, in quanto il suo valore di mercato è decisamente maggiore: 94,95 euro per tonnellata, contro i circa 30 euro/ton della carta. Continua a leggere

Presentazioni campagna Legge di Iniziativa Popolare Rifiuti Zero

Ai seguenti link trovate il materiale di supporto alla campagna:

– Testo validato relazione ed articolato 2 aprile 2013

Brochure promozionale LRZ_(A4 F-R colore)

Altro è disponibile sul sito della campagna.

Di seguito alcune utili presentazioni allo scopo di meglio comprendere la LIP Rifiuti Zero

1 -presentazione introduttiva a cura di Pino Cosentino.

2 – presentazione tecnica a cura di Federico Valerio

3 – presentazione metodologica a cura di Renata Vela
4 – presentazione della legge a cura di Massimo Piras (Rete Zero Waste Lazio)

5 – ulteriore presentazione tecnica a cura di Federico Valerio

2 Marzo a Sestri Levante. Convegno: STRATEGIE PER LA GESTIONE VIRTUOSA DEI RIFIUTI URBANI e LEGGE SUI RIFIUTI

SABATO 2 MARZO – SESTRI LEVANTE

presso la sala convegni dell‘albergo NETTUNO Piazza Bo a Sestri Levante (Ge)

convegno su

STRATEGIE PER LA GESTIONE VIRTUOSA DEI RIFIUTI URBANI e LEGGE SUI RIFIUTI

perché l’iniziativa popolare, contenuti e obiettivi della legge, raccolta firme

INTERVENTI DI:

Giacomo Rossignotti (capogruppo di Segesta Domani)

Rossano Ercolini (coordinatore dell’osservatorio rifiuti zero)

Valerio Gennaro (responsabile del dipartimento di epidemiologia dell’Istituto Tumori di Genova e membro dei medici per l’ambiente)

Federico Valerio (chimico ambientale dell’Istituto Tumori di Genova)

Enzo Favoino (Scuola Agraria del Parco di Monza, Vice Presidente dello European Compost Network)

Pino Cosentino (della segreteria operativa nazionale della campagna legge Rifiuti Zero)

TUTTI I CITTADINI SONO INVITATI

VOLANTINO CONVEGNO

Provincia di Savona – dati RD 2011 e altri documenti

Regione Liguria – proposta Giunta 2009

Seminario Regionale sulla LIP

LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE (LIP)

“RIFIUTI ZERO”

sabato 16 febbraio ore 14.30-18

SAVONA

presso circolo SMS Milleluci

Legino – Via Chiabrera 4 (dietro campo sportivo)

 Seminario del COORD. LIGURE G.C.R.

in vista della prossima campagna nazionale di raccolta firme

 modera Renata Vela

– Introduzione                       Pino Cosentino                 ore 14.30

– Relazione  su testo L.I.P.     Federico Valerio             ore 14.45

– Domande  e chiarimenti                                               ore 15.30

–  Approfondimenti settoriali Francesca Antonelli    ore 16.45

– Domande  e chiarimenti                                                ore 17.00

                    RIFIUTI: SE LI CONOSCI ….. LI RIDUCI

 Sono invitati tutti coloro che vogliono migliorare la situazione attuale

Per informazioni   renata.vela@gmail.com     019 602213

                            Pino Cosentino                   320 273871

Articolo tratto da “Granello di sabbia”, mensile di Attac Italia, Febbraio 2013

CON LA PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE
IL MOVIMENTO “VERSO RIFIUTI ZERO” TROVA LA VIA DELL’UNITA’

Lo scorso 19 gennaio a Roma è nata “Campagna Legge Rifiuti Zero”, un nome apparentemente riduttivo. Sembra indicare la volontà di porre un limite temporale alla neonata aggregazione , invece è proprio il contrario. La scommessa è di creare un movimento nazionale che replichi quanto già realizzato dal Forum dei movimenti per l’acqua: uno strano animale, che unisce la completa indipendenza dei gruppi locali con l’unità dell’organismo complessivo.
L’unità in questo caso è un processo dinamico che si è sviluppato attorno alla proposta di legge di iniziativa popolare (lip). Il testo della legge è frutto di una discussione intensissima avviata a giugno dell’anno scorso e protratta, all’interno di un comitato promotore in continuo allargamento, con decine e decine di emendamenti, modifiche, correzioni, aggiunte, pervenute da moltissimi gruppi locali come da organizzazioni nazionali. Continua a leggere