Combustione dei rifiuti: il CSS.

Il video spiega bene il problema del CSS (acronimo per Combustibile Solido Secondario), ottenuto dal trattamento dei rifiuti indifferenziati e riclassificato come combustibile per poterlo trasportare e bruciare ovunque, nei cementifici e nelle centrali termoelettriche.
La produzione di CSS purtroppo è l’obiettivo principale del Piano Regionale Rifiuti della Liguria in approvazione. Rileggete in proposito le nostre osservazioni al PRR (obiettivo 4) e la sintesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...