Archive for luglio 2017

Riciclo plastiche eterogenee

L’attuale eccesso di raccolta differenziata di plastica, rispetto alle possibilità di assorbimento delle aziende di riciclo, non va risolto con l’incenerimento del plasmix (plastiche eterogenee), ma con nuovi metodi di lavorazione esistenti e già praticati. 

Infatti il recupero di materia è sempre superiore al recupero di energia

Leggete questa interessante intervista

http://ecodallecitta.it/notizie/387931/riciclo-delle-plastiche-eterogenee-tra-difficolt195160-e-prospettive-intervista-a-rossano-ercolini/

Annunci

Il primo Bio-digestore in Liguria

Il 5 luglio 2017 una delegazione di WWF e Coordinamento ligure Gestione Corretta dei Rifiuti si è recata in visita al bio-digestore della Ferrania Ecologia Srl a Cairo Montenotte (Savona).
L’impianto, primo in Liguria, è in funzione da marzo 2016 per trattare 30.000 tonnellate/anno di frazione organica da raccolta differenziata, provenienti da cucine e mense e 15.000 t/a di verde (sfalci e potature) del savonese. La superficie totale è 20.000 metri quadrati (2 ettari). E’ stato chiesto il raddoppio a 60.000 t/a. Occupa 10 persone, la manutenzione è esterna. Il costo di conferimento a carico dei Comuni è 85 € a tonnellata, in linea con i costi in impianti simili.
La frazione organica conferita all’impianto, dopo un trattamento di setacciatura con una serie di macchine per eliminare plastiche, inerti e metalli, è mescolata e, con aggiunta di acqua (sistema ad umido), è avviata al serbatoio di 6.000 metri cubi (digestore anaerobico), dove a 42° per 28 giorni, con un continuo mescolamento e riscaldamento della massa, una popolazione di batteri inoculata, in assenza di ossigeno, demolisce le molecole organiche producendo biogas (composto da metano e anidride carbonica, con tracce di composti organici solforati) e digestato (prodotto solido disperso in acqua).

Continua a leggere