Archive for the ‘LIP Rifiuti Zero’ Category

Sotto il muro dei 100 chili in Lombardia

La Rete Rifiuti Zero Lombardia insieme al Movimento nazionale Legge Rifiuti Zero ha lanciato nel 2014 la campagna: “Sotto il muro dei 100 kg: Comuni verso Rifiuti Zero”, con la volontà di richiamare l’attenzione degli Amministratori lombardi sulla quantità di rifiuti urbani residui che ogni cittadino produce in un anno (RUR pro-capite o indifferenziata media).

L’anno scorso il vincitore assoluto era stato il Comune di Bianzano, (che nel frattempo è diventato, con delibera di Consiglio Comunale e istituzione di un osservatorio RZ un Comune Rifiuti Zero) e a Cassano Magnago era stato conferito l’attestato per la categoria dei comuni sopra i 20.000 abitanti.

Attraverso l’elaborazione dei dati ARPA Lombardia anno 2014 sui 1.546 Comuni della Regione sono stati individuati anche quest’anno i comuni più virtuosi:

S.Giovanni del Dosso (Mn) con 29 Kg/ab*anno di rifiuto indifferenziato, Sustinente (Mn)  33  “”, Bianzano (Bg) 37  “”, Suzzara (Mn) 51  “”, Cassano Magnago (Va)  62  “”

Il premio servirà soprattutto per evidenziare i motivi del successo dei 5 comuni, quindi metodologie di raccolta e buone pratiche che hanno permesso il risultato e sarà anche occasione di confronto fra i comuni sulla gestione dei rifiuti.

Per dare più risalto alla campagna quest’anno abbiamo ottenuto che la premiazione dei comuni avvenga in Regione Lombardia alla presenza dellAssessore Regionale all’Ambiente Claudia Maria Terzi e del nostro Enzo Favoino il 17 marzo 2016.

Estenderemo l’invito anche ai gestori delle cinque amministrazioni.

Un saluto, Patrizia Teoldi

Annunci

Compostaggio di comunità

Nel Collegato Ambientale sono previsti incentivi e semplificazioni, quindi si sta andando nella giusta direzione, indicata dalla nostra Campagna Compostiamoci bene e dalla proposta di legge Rifiuti Zero all’esame delle Commissioni Parlamentari:

http://wwfsavonaprov.blogspot.it/2015/12/compostaggio-aerobico-individuale-e-di.html

Iter parlamentare LIP RIFIUTI ZERO

Come anticipato dall’On. De Menech all’Assemblea del Movimento nazionale Legge Rifiuti Zero a Firenze lo scorso 19 settembre, arriva la ripresa dell’esame, in Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, della proposta di Legge di iniziativa popolare Verso Rifiuti Zero, con l’audizione convocata per il 7 ottobre con le Associazioni Legambiente onlus e WWF.
Nella stessa seduta ci saranno interrogazioni a risposta immediata, sulla stessa tematica, in tema di infrastrutture.
Successivamente si proseguirà con altri soggetti portatori d’interessi.
In tal senso ci preme ringraziare l’On. De Menech, relatore della LiP in Commissione Ambiente, l’On. Realacci, Presidente della Commissione e tutti i Parlamentari, che partecipando alla nostra Assemblea hanno spinto per la ripresa dell’iter legislativo in stallo dal mese di aprile.
Ancora una volta ringraziamo Movimenti , Comitati ed Associazioni che con la loro numerosa, qualificata e partecipata rappresentanza, hanno accompagnato la richiesta di riprendere da subito l’iter legislativo.

 
Qui il link della convocazione della Commissione Ambiente: http://www.camera.it/leg17/360?slAnnoMese=201510&slGiorno=07&shadow_organo_parlamentare=2082

Movimento nazionale Legge Rifiuti Zero

Via libera per audizione sul LIP Rifiuti Zero?

logo lip RZ qui e oraRiporto nella parte essenziale l’e-mail di Franco Matrone sulla lista LIP-ZERO-WASTE:

Realacci comunica il via libera dall’ufficio di presidenza della VIII Commissione per l’odg che prevedeva la nomina del relatore alla LiP nella persona dell’on. Roger De Menech (PD) e dell’avvio dell’incardinamento della discussione in Commissione nella settimana dal 26 gennaio e la convocazione, di sua competenza, dei presentatori la LiP, per l’audizione prevista subito dopo la discussione preliminare; convocherà quindi nominativamente i cinque coordinatori indicati dall’Assemblea di Roma accompagnati dai tre Coordinatori tecnico-scientifico e tecnico-giuridico.

Nonostante queste premesse concrete, aspettiamo a definire che la missione è compiuta solo quando materialmente si sarà svolta la prima audizione e il percorso legislativo della LiP sarà realtà (orientativamente tra una decina di gg ).

Troppo importante è l’evento che una LiP venga discussa dal Parlamento italiano che “ci credo quando lo vedo”.

Rifiuti come Risorsa nel Convegno di RiciClickaMente a Savona 25-11-14

Il convegno scientifico, era rivolto al mondo universitario, sul tema della trasformazione dei rifiuti in energia.

6 interventi, di SPES UNIGE, Punto a Capo Comunicazione, Polo Energia Sostenibile, DICCA Unige, Ecosavona, Porto di Savona, hanno presentato soluzioni innovative in termini di recupero dei rifiuti come risorsa energetica; come: pirolisi di biomasse con rendimento superiore rispetto alla combustione (25% contro 17%), produzione di biodiesel da oli esausti vegetali, nuovi motori per combustione biogas nella discarica del Boscaccio con triplice vantaggio (autosufficienza per elettricità, ricavi da vendita EE, ricavi da vendita certificati verdi) per cui Vado L. è stato dichiarato “comune rinnovabile” per il 2012, e molto altro.
Ad es. compatibilità economica del recupero che va inserito e integrato in un processo, economia circolare proposta dall’Europa, sensibilizzazione dei cittadini ad una maggiore consapevolezza sulla RD, piano regionale su energia che prevede 14% da fonti rinnovabili, 80% di RD di 79 CER nel porto di Savona di 6500 t di rifiuti con un deposito hub per le navi di Costa Crociere.

L’intervento di Legambiente Liguria ha messo in evidenza invece le moltissime criticità della nostra regione, che ha una gestione dei rifiuti molto più arretrata rispetto alla media italiana.

Al termine c’è stata la possibilità di fare domande, allora sono intervenuta a nome del Coordinamento ligure Gestione Corretta dei Rifiuti.
Ho messo in evidenza che noi, pur condividendo i loro principi dichiarati, le 3 R di Riduzione, Riuso, Riciclo, la necessità di una buona comunicazione e motivazione delle persone affinché effettuino una buona Raccolta Differenziata e l’urgenza di ridurre le emissioni di CO2, sosteniamo invece che il recupero di energia in realtà distrugge la materia e ne impedisce il recupero.
Sappiamo infatti che 1 tonnellata di rifiuti se riciclata permette un recupero di energia triplo ed emissioni inquinanti molto minori rispetto alla sua combustione, per questo il recupero di energia è messo dalle direttive europee all’ultimo posto, dopo riduzione, riuso, riciclo e recupero di materia dai rifiuti residui. Quindi riteniamo non si possa parlare di vantaggio ambientale conseguente al recupero di energia.
Ho anche chiesto perché le Università in Liguria non fanno ricerche sulla produzione di imballaggi e oggetti completamente riciclabili, oppure studi di comparazione sugli effetti della combustione e del riciclo.
Ho chiesto come mai la discarica del Boscaccio aveva ricevuto riconoscimenti Emas e Rina nonostante l’assenza del pretrattamento obbligatorio.
Infine ho proposto a tutti, in particolare ad Ecosavona, un incontro col Coordinamento GCR allo scopo di poter confrontare le idee.

Un estratto degli interventi sarà pubblicato sul sito di RiciClickaMente

Realacci si impegna per la calendarizzazione della lip Rifiuti Zero.

Roma 12.06.2014

E’ stata una giornata densa e proficua per la delegazione di Zero Waste Italy, che oggi ha incontrato a Roma diversi gruppi parlamentari e alcuni membri della Commissione Ambiente della Camera, fra cui il Presidente Ermete Realacci.
Nella mattinata, un ampio numero di parlamentari del Movimento 5 Stelle ha confermato la propria volontà di sostenere il progetto Rifiuti Zero. In particolare, Massimo De Rosa, vice-presidente della Commissione Ambiente alla Camera, e Stefano Vignaroli hanno espresso il loro sostegno a collaborare alla stesura di un testo normativo che favorisca una riprogettazione di beni e prodotti attualmente non riciclabili né compostabili.
Successivamente, la delegazione di Zero Waste, composta da Rossano Ercolini, Enzo Favoino, il biker Danilo Boni, Paolo Contò, Franco Matrone e Massimo Piras, sono stati ricevuti da Giuseppe Compagnone, senatore del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, e da Gianpiero Dalla Zuanna, senatore di Scelta Civica.
Anche in questa occasione, la risposta dei due membri della Commissione Ambiente del Senato, è stata molto positiva. “Sposo interamente la vostra battaglia – ha detto Compagnone – e l’obiettivo è quello di poter affiancare alla vostra legge popolare anche una proposta di legge parlamentare”.
Alle ore 16 è stata la volta dell’incontro con la senatrice Laura Puppato, del Partito Democratico, la quale ha espresso completa sintonia con la strategia dei dieci passi verso Rifiuti Zero. Questa strategia appare sempre più capace di connettere ecologia e pezzi di nuova economia, dai quali ricavare impresa e posti di lavoro. “Sono battaglie che vinceremo – ha dichiarato Puppato – perché abbiamo ragione noi”.
Infine la delegazione è stata accolta a Montecitorio da Ermete Realacci, insieme ad Alessandro Mazzoli (PD) e Tiziano Arlotti (PD) entrambi membri della Commissione Ambiente alla Camera. Durante quest’ultimo colloquio, oltre ad un’ampia disponibilità da parte dei tre parlamentari a condividere l’obiettivo Rifiuti Zero, è emersa da parte del Presidente Realacci l’impegno a calendarizzare entro la pausa estiva l’inizio di discussione della proposta di legge di iniziativa popolare Rifiuti Zero.
“Oggi abbiamo raggiunto un duplice risultato – ha affermato Ercolini – Primo, aver portato in parlamento il Giro di’Italia della buone pratiche, evidenziando quell’Italia che pedala per attuare la rivoluzione del buon senso. Secondo, aver ottenuto l’impegno trasversale di importanti forze parlamentari a porre all’ordine del giorno gli obiettivi della proposta di legge Rifiuti Zero”.

Zero Waste Italy

Riunione del coordinamento nazionale “Campagna di legge Rifiuti Zero”.

Riunione lip 15_2_2014Sabato 15 febbraio si è svolta a Roma la riunione del coordinamento nazionale della Campagna di legge Rifiuti Zero. Qui sotto tre relazioni per le sotto-campagne che trovano la loro unitarietà proprio nei principi della legge di iniziativa popolare Rifiuti Zero.

-) Presentazione “Stop al talquale in discarica” a cura di Enzo Favoino – clicca qui.

-) Presentazione  “Usiamo il parametro minimizzazione del RUR” (clicca qui)  +  Scheda della campagna “Comuni Spreco Zero” (clicca qui).

-) Presentazione “Il carbonio ritorni alla terra” a cura di Federico Valerio – clicca qui.