Incontro a Savona del 19 Luglio

Nella Sala Rossa del Comune di Savona, all’incontro preparato dal Coordinamento ligure GCR il 19 luglio, presenti circa 15 amministratori tra il pubblico.
Dopo aver ascoltato le presentazioni di Luca Peratoner “LIP RIFIUTI ZERO” e di Federico Valerio “COME AZZERARE I RIFIUTI”, ci sono stati vari interventi, tra cui quello dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Savona su come conciliare investimenti necessari per nuovi impianti col Patto di Stabilità.
Purtroppo la necessità di lasciare la Sala alle ore 23 ha impedito di proseguire ulteriormente il dibattito. E’ stato messo in evidenza come l’azione dei Comuni sia indispensabile per la Campagna Rifiuti Zero: la raccolta di firme e la sensibilizzazione dei cittadini non sarà sufficiente a determinare un’inversione di tendenza nella gestione dei rifiuti senza decisioni convinte e coraggiose da parte degli amministratori pubblici locali verso il riciclo e il recupero della materia.
Per iniziare i Comuni hanno ora la possibilità di aderire alla Campagna Rifiuti Zero con un odg; inoltre di aderire ad una proposta dei Comuni Virtuosi circa il rinnovo dell’Accordo ANCI-CONAI in scadenza in autunno per l’adeguamento dei contributi di conferimento delle frazioni differenziate che disincentivi gli imballaggi non riciclabili e finanzi i costi della raccolta differenziata.

Accordo ANCI-CONAI: proposta di delibera

Cliccando qui sotto, potete scaricare un modello – in diversi formati – di delibera di Giunta Comunale con cui il vostro Comune può aderire ufficialmente alla proposta di modifica dell’accordo ANCI-CONAI:

Attiviamoci tutti!

Accordo Anci-Conai, miniera o baratro?

Testa

In questi giorni l’Associazione dei Comuni Virtuosi è promotrice di una importante iniziativa per la riscrittura degli accordi tra l’associazione nazionale dei Comuni Italiani (ANCI) ed il consorzio nazionale dei imballaggi (CONAI).

Al centro di questa campagna sta l’idea di spostare a favore dei Comuni una considerevole quantità di fondi per finanziare i sistemi di raccolta dei rifiuti.

Cliccando sul’immagine in alto potrete leggere la lettera che invita alla sottoscrizione dell’appello.

Ulteriori informazioni sono disponibili qui.