Inquinamento dell’aria e mortalità Covid 19

HARVARD.EDU  (UNIVERSITA’ DI HARVAD) COVID-19 PM2.5
Esposizione all’inquinamento atmosferico e alla mortalità COVID-19 negli Stati Uniti (aggiornato il 5 aprile 2020). Scienziati del governo degli Stati Uniti stimano che COVID-19 potrebbe uccidere tra 100.000 e 240.000 americani.
Risultati: abbiamo scoperto che un aumento di solo 1 μg / m3 nel PM2.5 è associato ad un aumento del 15% del tasso di mortalità COVID-19
Conclusioni: un piccolo aumento dell’esposizione a lungo termine a PM2.5 porta a un grande aumento del tasso di mortalità COVID-19, con l’entità di un aumento di 20 volte rispetto a PM2,5 e la mortalità per tutte le cause. I risultati dello studio sottolineano l’importanza di continuare a far rispettare le vigenti normative sull’inquinamento atmosferico per proteggere la salute umana sia durante che dopo la crisi COVID-19.
https://projects.iq.harvard.edu/covid-pm
PDF da scaricare https://www.medrxiv.org/…/2020.04.05.20054502v1.full.pdf+ht…

Bonifica amianto – Ubik 7 aprile

 

PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE

SALUTE <– stile di vita (alimentazione sana, vita non sedentaria, …)
<– AMBIENTE
pericolo = INQUINAMENTO = sostanze CHIMICHE nell’ARIA, nell’ACQUA, nella TERRA <– alcune INDUSTRIE
meno sostanze chimiche –> meno MALATTIE

DIFESA? capacità collettiva di essere cittadini reattivi
Pretendiamo di abitare e lavorare in un ambiente sano, perché
“… la vita sta prima della logica del profitto; al di sopra degli affari e del mercato sta la dignità dell’essere umano …” comunicato stampa diocesi Savona Noli 24-7-15

Sabato 7 aprile 2018 ore 18
UBIK – SAVONA
ROSY BATTAGLIA presenta il documentario-inchiesta
“La RIVINCITA di CASALE MONFERRATO”
prodotto da Associazione Cittadini Reattivi

promuovono: GIT Banca Etica SV-IM, Coord. ligure GCR, Uniti per la Salute,                    Rete savonese NO carbone, Comitato savonese acqua bene comune, Forum bld,              Consulta Volontariato Finale

Cigaway, contro l’inquinamento da mozziconi di sigaretta

Cigaway, ideato dalla Globalgreen Sas e proposto da Anci Abruzzo, propone attività e interventi riguardanti uno specifico flusso di rifiuti, quello delle cicche di sigarette, con il duplice scopo di mantenere l’ambiente pulito ed educare i cittadini ad un maggior rispetto dell’ecosistema.

Ad oggi 90 Comuni abruzzesi hanno sottoscritto la convenzione che prevede la distribuzione su territorio di contenitori appositamente studiati per eliminare l’inquinamento fisico delle sigarette consumate, collocabili in luoghi pubblici, di ritrovo, locali, stazioni, aeroporti e ovunque vi sia necessità.

Ogni anno in Italia più 50 miliardi di sigarette vengono consumate e gettate a terra senza alcuna attenzione.

Il tempo di latenza delle cicche è di diversi anni essendo il filtro delle sigarette costituito da fibre di materiale plastico di difficile biodegradazione, mentre il mozzicone residuo contiene un pool di agenti chimici pericolosi per l’uomo e per l’ambiente.

Il progetto Cigaway comporta campagne di sensibilizzazione, educazione dei cittadini e collaborazione a livello istituzionale per diffondere una cultura ambientale capace di migliorare la qualità della vita, volta a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti di prodotti da fumo e altri di piccolissime dimensioni.